I Have a Dream!

Lasciate risuonare la libertà..

Quando si dice un buon acquisto

Cosa fare quando si hanno a disposizione 300 euro da buttare via?

  1. Li si da in beneficenza (cosa buona e giusta).
  2. Gli si da fuoco e si fa un rito della pioggia intorno al falò.
  3. Li si investe in borsa (l’effetto finale è uguale a quello dell’opzione 2).
  4. Li si usa come carta igienica ausiliaria.
  5. Si compra l’eeepc 701.

Ovviamente ho scelto la 5!

Faccio in questo articolo un sunto, con pregi e difetti riscontrati da me dopo un mese di utilizzo di questo netbook (dal quale sto scrivendo l’articolo),

Ho preso la configurazione con Linux Xandros, 512mb di ram e 4 giga di hard disk.

Bene, cominciamo con il dire che è veramente piccolo e leggero, pesa circa 900 grammi e le dimensioni sono veramente ridotte, tutto questo si traduce in una portabilità ottima, quindi per quanto riguarda la portabilità gli dò un bel 10 pieno! In queste dimensioni ridotte integra 3 porte USB 2.0, un lettore SD-MMC, un’uscita VGA, le classiche prese per microfono e casse anche se li ha già integrati, una porta ethernet 10/100, una porta per il modem 56k, il Wi-Fi ed una webcam.

Che dire un gioiellino visto da fuori, andiamo ad analizzarne i componenti adesso:

  • Disco SSD da 4gb
  • Processore Intel Celeron 900 Mhz
  • Batteria agli ioni di litio a 3 celle da 5200 mAh
  • WiFi 802.11 b/g
  • Risoluzione nativa monitor 800×480

Questa è una visione d’insieme del netbook asus, ora vediamo le mie impressioni, sia della parte hardware che della software…

Software:

I tempi di avvio e di spegnimento sono molto corti, e testimoniano il fatto che il kenel linux sia stato ottimizzato bene da asus, al primo avvio parte un wizard che ci fa impostare le cose basilari (password, fuso orario…) dopodichè parte l’interfaccia “easy” di default che si presenta in modo molto “cellularesco” ossia molto semplice ed intuitivo, le applicazioni sono catalogate in delle schede a seconda della loro funzione, ufficio, internet, voip, configurazioni sistema ecc.. questa interfaccia premia molto l’usabilità però ha lo svantaggio di non far (a mio parere) apprezzare a pieno le potenzialità del KDE installato.

Dopo un primo impatto così, diciamo “deludente” mi sono documentato in giro utilizzando la connessione Wi-Fi, per altro perfettamente funzionante sia con le chiavi WEP che con le WPA, ed ho installato l’intefaccia “full” che praticamente è l’interfaccia standard di KDE adattata all’eeepc e devo dire che l’aspetto del netbook è cambiato radicalmente, essendo già un utilizzatore linux mi sono trovato subito a mio agio, un neofita all’inizio potrebbe trovarsi un pò spaesato, ma è questione d’abitudine e basta.

Smanettando fra le varie configurazioni si riesce ad avere il desktop con l’aspetto che più ci aggrada, l’unica nota stonata dell’insieme è che alcune parti dell’intefaccia ancora non sono state tradotte in italiano, ma è uno scoglio superabile dato che le voci in inglese sono poche e che comunque le applicazioni installate restano in italiano. A tal proposito vi ricordo che alla prima installazione del “full desktop” il layout della tastiera è impostato ad “US” cioè americano, dovete reimpostarlo in italiano per utilizzare correttamente la tastiera.

Dopo questa piccola modifica software Xandros è molto più simile ad un sistema operativo tradizionale che ad un sistema per cellulari, interfaccia a parte, tutto il parco software preinstallato è già in grado di: farci andare su internet con Firefox. leggere le mail con Thunderbird, usare l’IM con Pidgin, sentire musica e gestire Ipod o simili con Amarok (rinominato music manager), vedere file multimediali con Mplayer e ovviamente usare tutta la suite d’ufficio Open Office. Fra i software troviamo anche alcuni giochi e un’antivirus (!?).

Per quanto riguarda l’installazione di programmi aggiuntivi si può fare riferimento ai programmi per Debian in quanto Xandos deriva da quest’ultima, si possono installare software sia da pacchetti .deb che
con la classica compilazione
(io ho compilato TrueCrypt per esempio) senza nessun particolare problema, le uniche cose implementate male sono il Flash player di Adobe che fa bloccare spesso Firefox e il gestore pacchetti Synaptic che ogni tanto da i numeri, per il resto a parte quale piccolo difettuccio trascurabile tutto è assolutamente godibile e funzionale.

E quì finisce la parte software, ecco invece la parte Hardware:

Per quanto riguarda l’hardware gli unici difetti riscontrabili sono: il touchpad che deve essere migliorato nel click a pressione, le casse che con i rumori esterni non si sentono benissimo, il calore che sviluppa sotto stress anche se è sopportabile dopo un pò comincia a dar fastidio specie se lo si usa a contatto con il corpo e bisogna arearlo un poco, inoltre è presente una piccolissima ventola che agevola la circolazione d’aria facendo poco rumore, ovviamente con 4 GB di memoria non è possibile portare una quantità immensa di dati, ma date le ridotte dimensioni portarsi dietro, quando c’è necessità, un HDD USB esterno non da particolari problemi. Per il resto funziona tutto egregiamente, anche la webcam e il microfono fanno la loro porca figura, certo non è una cam in alta definizione però è più che sufficiente per una videochat o una videoconferenza in movimento, Il monitor nonostante le sue dimensioni ristrette se la cava bene, la RAM da 512 Mb è più che sufficiente per far girare il sistema operativo con molte applicazioni aperte, non sono mai arrivato ad utilizzarla tutta. Per l’autonomia invece si varia, sono riuscito a farlo durare quasi due ore con musica al massimo volume, luminosità al massimo, Wi-Fi acceso e Firefox, ovviamente un utilizzo con solo Open Office e senza Wi-Fi farebbe durare la batteria anche 3 ore.

Per Conludere

Un ottimo acquisto per gli studenti, specie universitari, rappresentanti senza necessità particolari, smanettoni, uomini d’affari con necessità di un portatile sempre dietro, insegnanti e chiunque abbia bisogno di una portabilità massima senza troppe pretese prestazionali ad un prezzo abbordabile.

Personalmente sono rimasto molto contento da questo acquisto e consiglio a tutti quelli che hanno bisogno di un notebook di provarlo.

Grazie della lettura e al prossimo articolo!

Fonti immagini:
Soldi
eeePC
Easy Mode
Il Full Desktop è il mio
I loghi li ho presi dai rispettivi siti delle software house

giugno 18, 2008 - Posted by | hardware, informatica, recensioni, tecnologia | , , , , , , , ,

1 commento »

  1. But dieting juicing recipes isn’t always the answer. Of course, in addition to nutritional factors, iron-deficiency anemia may also be caused by some diseases, such as yogurt aid in digestion.

    Commento di Joy | agosto 1, 2013 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: